Notizie

Giornata europea per la donazione di organi 2014

EODD_2014

IN ITALIA L’EDIZIONE 2014 DELLA GIORNATA EUROPEA PER LA DONAZIONE DI ORGANI

Sarà il nostro Paese a ospitare quest’anno lo European Organ Donation Day, un evento di informazione e sensibilizzazione sulla donazione degli organi, promosso dal Consiglio d’Europa.

Il prossimo 11 ottobre saranno tante le iniziative, attività e appuntamenti proposte dal Ministero della Salute, dall’Istituto Superiore di Sanità e dal Centro Nazionale Trapianti, per richiamare l’attenzione dei cittadini sull’importanza di esprimersi a favore della donazione. Roma sarà la cornice della manifestazione che si svilupperà in diverse location della Capitale per offrire momenti di intrattenimento e informazione sul tema del dono.

È la prima volta che l’Italia ospita la Giornata Europea per la donazione degli organi, un’iniziativa che si svolge regolarmente dal 1996 -a rotazione- nei Paesi Membri del Consiglio d’Europa. Il passaggio del testimone da Brussel, sede dell’edizione 2013, a Roma è stato concordato all’unanimità dagli esperti per i trapianti del Consiglio d’Europa lo scorso ottobre. Un ulteriore riconoscimento alla qualità del nostro sistema trapianti che, negli anni, ha saputo costruire una rete collaborativa con le realtà istituzionali e associative per favorire l’informazione sul tema della donazione.

Nell’ambito della campagna promozionale della Giornata è stato lanciato il sito ufficiale della manifestazione, www.eodd2014.it, dove è possibile reperire tutte le informazioni sulla giornata, le iniziative previste e le modalità di partecipazione. Il messaggio scelto per la giornata è Prima che sia tardi dichiara il tuo amore: un invito a celebrare la vita, l’amore e la condivisione compiendo le proprie scelte in tempo utile, con una particolare attenzione verso gli altri

Il coinvolgimento dei cittadini viene stimolato online attraverso canali social dedicati, con l’utilizzo dell’hashtag #primachesiatardi che invita le persone a interagire, a esprimere intenzioni e desideri relativi a questioni importanti della vita. Già migliaia di persone sono state coinvolte su questi argomenti grazie alla partenza della campagna in modalità non ufficiale (teaser) a maggio 2014 sui social network e sul sito www.primachesiatardi.it

La XVI edizione della Giornata Europea per la Donazione degli Organi, promossa dal Ministero della Salute, dall’Istituto Superiore di Sanità e dal Centro Nazionale Trapianti, sarà anticipata da due giorni di riunioni tecniche del Comitato per i trapianti del Consiglio d’Europa (CD-P-TO), presieduto dal dott. Alessandro Nanni Costa, direttore generale del CNT.

scarica il comunicato stampa: EODD2014

LINKS UFFICIALI http://www.eodd2014.it
https://www.facebook.com/EODD2014
https://twitter.com/EODD2014
http://www.youtube.com/EODD2014
http://instagram.com/EODD2014

LINKS UTILI http://hub.coe.int/it
http://www.edqm.eu/site/European-day-for-organ-donation-1223.html
http://www.salute.gov.it/
http://www.trapianti.salute.gov.it
http://www.iss.it

Una scelta in Comune

NASCE “UNA SCELTA IN COMUNE”

Il Comune di Settimo è il primo in Piemonte in cui è possibile dichiarare presso gli uffici dell’anagrafe se vuoi essere donatore di organi

Il progetto è stato realizzato in collaborazione il Coordinamento Regionale delle Donazioni e dei Prelievi di Organi e Tessuti e la Regione Piemonte

Settimo Torinese, 27 marzo 2014 – A Settimo Torinese si può esprimere la propria posizione rispetto alla donazione degli organi anche all’anagrafe.

Il progetto denominato “Una Scelta in Comune”, realizzato in collaborazione con il Coordinamento Regionale delle Donazioni e dei Prelievi di Organi e Tessuti, fa di Settimo Torinese il primo comune piemontese e uno dei pochissimi in Italia nei quali è possibile registrare la propria volontà sulla donazione di organi e tessuti all’ufficio anagrafe.

Tutti i cittadini maggiorenni, infatti, in occasione del rilascio o del rinnovo della carta di identità, hanno la possibilità di dichiarare la propria volontà sulla donazione di organi e tessuti al personale dell’anagrafe, firmando un apposito modulo.
La decisione viene inserita nel Sistema Informativo Trapianti, il database del Ministero della Salute che permette ai medici che lavorano nel Coordinamento di consultare in caso di possibile donazione, la dichiarazione di volontà dell’individuo.

Ovviamente la scelta può essere modificata in qualunque momento recandosi agli sportelli dell’ASL, visto che risulta valida l’ultima espressione rilasciata in ordine temporale.

Il progetto, realizzato grazie ad un significativo lavoro informatico durato alcuni mesi per rendere compatibili le banche dati, offre ai cittadini una possibilità in più, ma soprattutto apre un nuovo punto di informazione e di sensibilizzazione sul tema della donazione degli organi.

Fabrizio Puppo, Assessore del comune di Settimo Torinese: “Non è stato semplice portare a compimento questo progetto, ma siamo oggi davvero molto felici di essere il primo Comune piemontese che offre questa possibilità. Il fatto che un’amministrazione si faccia carico di aumentare l’informazione e di offrire ai cittadini una nuova opportunità su un tema così importante e delicato come quello della donazione degli organi trovo che sia davvero un grande segnale di sensibilità”.

Assessore regionale Ugo Cavallera: “Il Piemonte è una delle regioni più “virtuose” d’Italia, come numero di donatori per milione di abitanti: nonostante ciò le liste di attesa per un trapianto non si esauriscono. La Regione ha da tempo avviato una capillare campagna di sensibilizzazione alla donazione degli organi, in particolare rivolta ai giovani. Grazie alla collaborazione con i Comuni, abbiamo cercato di diffondere il più possibile la cultura della donazione, fondamentale per salvare vite umane e guarire migliaia di persone. L’iniziativa va nella giusta direzione e mi auguro che presto possa essere estesa ad altri Comuni piemontesi.

Alessandro Nanni Costa, direttore generale del Centro Nazionale Trapianti: “il valore indiscutibile di questa nuova modalità di dichiarazione della volontà presso gli uffici anagrafe comunali in termini di espressioni positive registrate; un sistema che consente di raggiungere progressivamente tutti i cittadini e di aumentare il numero delle espressioni di volontà conservate nel Sistema Informativo Trapianti”. “L’attivazione di questo servizio nel comune di Settimo Torinese- conclude Nanni Costa- rappresenta un incoraggiante stimolo per tutti gli altri Comuni italiani e testimonia anche il ruolo centrale del Coordinamento regionale nel promuovere l’avvio di questo nuove servizio”.