Campagna sui quotidiani 2018

leggi

Campagna di comunicazione web

leggi

"Una scelta in Comune"
Informazioni per i Comuni

leggi

Archivi categoria : Notizie dal territorio

Una scelta in Comune

NASCE “UNA SCELTA IN COMUNE”

Il Comune di Settimo è il primo in Piemonte in cui è possibile dichiarare presso gli uffici dell’anagrafe se vuoi essere donatore di organi

Il progetto è stato realizzato in collaborazione il Coordinamento Regionale delle Donazioni e dei Prelievi di Organi e Tessuti e la Regione Piemonte

Settimo Torinese, 27 marzo 2014 – A Settimo Torinese si può esprimere la propria posizione rispetto alla donazione degli organi anche all’anagrafe.

Il progetto denominato “Una Scelta in Comune”, realizzato in collaborazione con il Coordinamento Regionale delle Donazioni e dei Prelievi di Organi e Tessuti, fa di Settimo Torinese il primo comune piemontese e uno dei pochissimi in Italia nei quali è possibile registrare la propria volontà sulla donazione di organi e tessuti all’ufficio anagrafe.

Tutti i cittadini maggiorenni, infatti, in occasione del rilascio o del rinnovo della carta di identità, hanno la possibilità di dichiarare la propria volontà sulla donazione di organi e tessuti al personale dell’anagrafe, firmando un apposito modulo.
La decisione viene inserita nel Sistema Informativo Trapianti, il database del Ministero della Salute che permette ai medici che lavorano nel Coordinamento di consultare in caso di possibile donazione, la dichiarazione di volontà dell’individuo.

Ovviamente la scelta può essere modificata in qualunque momento recandosi agli sportelli dell’ASL, visto che risulta valida l’ultima espressione rilasciata in ordine temporale.

Il progetto, realizzato grazie ad un significativo lavoro informatico durato alcuni mesi per rendere compatibili le banche dati, offre ai cittadini una possibilità in più, ma soprattutto apre un nuovo punto di informazione e di sensibilizzazione sul tema della donazione degli organi.

Fabrizio Puppo, Assessore del comune di Settimo Torinese: “Non è stato semplice portare a compimento questo progetto, ma siamo oggi davvero molto felici di essere il primo Comune piemontese che offre questa possibilità. Il fatto che un’amministrazione si faccia carico di aumentare l’informazione e di offrire ai cittadini una nuova opportunità su un tema così importante e delicato come quello della donazione degli organi trovo che sia davvero un grande segnale di sensibilità”.

Assessore regionale Ugo Cavallera: “Il Piemonte è una delle regioni più “virtuose” d’Italia, come numero di donatori per milione di abitanti: nonostante ciò le liste di attesa per un trapianto non si esauriscono. La Regione ha da tempo avviato una capillare campagna di sensibilizzazione alla donazione degli organi, in particolare rivolta ai giovani. Grazie alla collaborazione con i Comuni, abbiamo cercato di diffondere il più possibile la cultura della donazione, fondamentale per salvare vite umane e guarire migliaia di persone. L’iniziativa va nella giusta direzione e mi auguro che presto possa essere estesa ad altri Comuni piemontesi.

Alessandro Nanni Costa, direttore generale del Centro Nazionale Trapianti: “il valore indiscutibile di questa nuova modalità di dichiarazione della volontà presso gli uffici anagrafe comunali in termini di espressioni positive registrate; un sistema che consente di raggiungere progressivamente tutti i cittadini e di aumentare il numero delle espressioni di volontà conservate nel Sistema Informativo Trapianti”. “L’attivazione di questo servizio nel comune di Settimo Torinese- conclude Nanni Costa- rappresenta un incoraggiante stimolo per tutti gli altri Comuni italiani e testimonia anche il ruolo centrale del Coordinamento regionale nel promuovere l’avvio di questo nuove servizio”.